corriere della sera

Olio Fondo Brè: degustazione al Verdi’s di Milano

L'azienda agricola,

Stasera, mercoledì 24 giugno dalle 19.00 alle 21.00 da Verdi’s, in corso Magenta angolo Via Nirone 2 a Milano, ci sarà una serata dedicata all’agricoltura in “rosa”.

Quattro produttrici donne presenteranno i loro prodotti: ci sarà il Brut Rosè Docg Elisabetta Abrami, i salumi Bertoletti, il Brut Docg La Boscaiola e naturalmente il nostro olio Dop Garda Fondo Brè.

Vi aspettiamo!

Verdi's

Verdi’s

Potete trovarci anche sulla 27ora del Corriere della Sera al link .

Fondo Brè tra gli olii da scoprire per La Cucina – Corriere della Sera

Rassegna Stampa,

Tra tutti gli olii da scoprire per La Cucina – Corriere della Sera , ci siamo anche noi!

Nel mondo dell’olio regna incontrastato Sua Maestà l’extravergine d’oliva. Ma ci sono tante particolarità da scoprire, come gli olii ottenuti da seme (dall’avocado alla zucca) o quelli aromatizzati. O ancora le produzioni insolite, che nascono in montagna, nei terreni di una storica famiglia italiana (i Canossa) o da alberi salvati da associazioni di giovani. Abbiamo chiesto a Luigi Caricato, ideatore di «Olio Officina Food Festival», di indicarci i più inconsueti, che vale la pena di assaggiare.

1. L’olio della storia Nel momento della sua massima espansione, intorno al 1100, l’area di influenza della storica famiglia Canossa andava dal lago di Garda al nord del Lazio. E proprio sul Garda si affaccia oggi un fondo dell’azienda Marchese Guidalberto di Canossa, erede di Matilde di Canossa, protagonista della lotta per le investiture tra Papato e Sacro Romano Impero. Si chiama Fondo Brè come l’olio (un Dop Garda) che produce: dal fruttato leggero, al palato fine ed elegante, morbido, con gusto vegetale di carciofo e toni mandorlati.

Grazie!

corriere olio

L’extravergine Fondo Brè nel Corriere della Sera

Rassegna Stampa,

Tra tutti gli olii da scoprire per La Cucina – Corriere della Sera , ci siamo anche noi!

Nel mondo dell’olio regna incontrastato Sua Maestà l’extravergine d’oliva. Ma ci sono tante particolarità da scoprire, come gli olii ottenuti da seme (dall’avocado alla zucca) o quelli aromatizzati. O ancora le produzioni insolite, che nascono in montagna, nei terreni di una storica famiglia italiana (i Canossa) o da alberi salvati da associazioni di giovani. Abbiamo chiesto a Luigi Caricato, ideatore di «Olio Officina Food Festival», di indicarci i più inconsueti, che vale la pena di assaggiare.

1. L’olio della storia Nel momento della sua massima espansione, intorno al 1100, l’area di influenza della storica famiglia Canossa andava dal lago di Garda al nord del Lazio. E proprio sul Garda si affaccia oggi un fondo dell’azienda Marchese Guidalberto di Canossa, erede di Matilde di Canossa, protagonista della lotta per le investiture tra Papato e Sacro Romano Impero. Si chiama Fondo Brè come l’olio (un Dop Garda) che produce: dal fruttato leggero, al palato fine ed elegante, morbido, con gusto vegetale di carciofo e toni mandorlati.

Grazie!

corriere olio

Corriere della Sera